GRUPPO DI LAVORO

Fabio Barile  ha studiato fotografia alla Fondazione Studio Marangoni. Nel 2007 viene selezionato tra i quindici finalisti del concorso Atlante Italiano_007 e le sue immagini sono esposte al MAXXI di Roma. Dal 2010 entra a far parte di Documentary Platform, A Visual Archive. Nel 2012 il dummy Soli Finti è selezionato per il Dummy Award del Photobook Festival ed esposto a Le Bal, Parigi. Nel 2015, il suo lavoro Homage to James Hutton fa parte della collettiva del Festival internazionale di Fotografia di Roma. Il suo lavoro si concentra sullo studio del paesaggio, analizzandolo nel suo evolversi e studiando le interazioni complesse che avvengono al suo interno.

 

Roberto Boccaccino si occupa primariamente di ricerche fotografiche di lungo corso e progetti documentari. Negli anni ha ricevuto riconoscimenti internazionali tra cui il Premio ATF Fnac e il primo premio nella categoria ritratto al Årets Pressefoto (Danish Press Photo), oltre ad essere stato finalista in selezioni come Joop Swart Masterclass, Premio Graziadei, Lumix Photojournalism Multimedia Award. I suoi lavori sono stati pubblicati da magazine italiani e internazionali ed esposti in mostre collettive e personali in Europa e Nord America.

Nel 2015, con Valentino Bellini, fonda a Palermo “Minimum”, uno spazio dedicato ai progetti per la fotografia e l’immagine.

 

Alessandro Calabrese si laurea in Architettura allo IUAV di Venezia; nel 2012 ottiene un master (Photography and Visual Design) presso NABA (Milano). Cura con Milo Montelli il libro A Drop In The Ocean – Sergio Romagnoli (Editions du Lic, 2014), che diviene una mostra al Festival Fotografia Europea (IT). Nel 2015 è invitato presso il Fotomuseum di Winterthur per l’evento Pla(t)form. Pubblica Die Deutsche Punkinvasion (Skinnerboox), poi esposto ai festival Fotopub (SL) e BredaPhoto (NL). Viene selezionato da Foam Magazine tra i 21 talenti emergenti della fotografia internazionale 2015 col lavoro A Failed Entertainment. Nel 2016 è in mostra presso Viasaterna (collettiva Sulla Nuova Fotografia Italiana) e vince il Premio Graziadei. Dal 2015 è docente dell’Accademia Carrara di Belle Arti (Bergamo) e contributing editor di Genda Magazine. Dal 2016 è rappresentato dalla galleria Viasaterna.

 

Giorgio Di Noto ha stiudiato fotografia al Centro Sperimentale di Fotografia A. Adams e ha imparato le tecniche di camera oscura lavorando con alcuni stampatori in Italia. Nel 2011 inizia una ricerca sui materiali e i linguaggi fotografici studiando il rapporto tra processo tecnico e contenuto delle immagini. Prosegue la formazione partecipando al Reflexion Masterclass e al Joop Swart Masterclass dove approfondisce e sviluppa progetti interattivi attraverso la sperimentazione di diversi procedimenti di stampa. Nel 2012 vince il Premio Pesaresi, con il libro in edizione limitata “The Arab Revolt” è menzionato in “The Photobook. A History. Vol. III” di Martin Parr e Gerry Badger. Studia attualmente Filosofia all’Università La Sapienza, vive e lavora a Roma.

 

Alessandro Imbriaco dopo gli studi di ingegneria a Salerno, nel 2004 si trasferisce a Roma. Con i suoi progetti è stato selezionato per il Premio Atlante Italiano – MAXXI, ha vinto il premio Canon, il World Press Photo, il Premio Pesaresi, il Premio Ponchielli e l’European Publishers Award for Photography. È stato selezionato Talent di Foam, dal Joop Swart Masterclass del World Press Photo e come PDN30 da PDN. Nel 2014 e nel 2016 viene selezionato per la Biennale di Architettura di Venezia. Suoi lavori sono conservati dall’ Archivio della Biennale di Venezia, dal FOAM di Amsterdam, dal MACRO di Roma, dal Museo Riso di Palermo e dal MAXXI di Roma. Il suo libro The Garden è stato pubblicato in Italia, Inghilterra, Francia, Germania e Spagna.

 

Caterina Loffredo ha studiato alla FAUP (Facultade de Arquitectura do Porto) e si è laureata in Architettura presso l’Università Federico II di Napoli (tesi in progettazione urbana, 2010). Ha approfondito lo studio dell’architettura del paesaggio presso ACMA (Centro italiano di Architettura) e l’Universitat Politècnica de Catalunya. Ha lavorato per il Comune di Milano al progetto AgriCity, 2013 (valorizzazione del patrimonio paesaggistico dell’agricoltura milanese). Nel 2014 ha realizzato per Touring Club Editore la mappa del Distretto agricolo milanese, la mappa e la guida di MilanoExpo. Dopo aver lavorato per studi d’architettura e paesaggio, dal 2013 ha intrapreso l’attività di graphic designer, collaborando con case editrici e agenzie di comunicazione.

contact

Roma | Italia 

info@forzamaggiore.com

www.forzamaggiore.it

Tel: 3355816066